domenica 30 agosto 2015

Make up semplice con eyeliner

Ciao a tutte!
Stasera vi mostro il make up che indossavo fino a qualche minuto fa. :)
Si tratta di un semplicissimo eyeliner con sfumature nella piega dell'occhio per dare definizione: la particolarità è che ho abbinato due marroni a contrasto: uno freddo e uno caldo.


Ovviamente la qualità delle foto non è eccelsa, ma non ho una reflex e mi servo di un telefono che sta partendo per un lungo viaggio solo andata!

Cominciamo subito!
Per prima cosa applico un primer. Uso quello di Elf: non costa niente e fa quel che deve.


Quindi uniformo ulteriormente la palpebra con un rosa chiarissimo che prendo dalla palette di Catrice di cui vi ho parlato qui.


Passo a creare profondità allo sguardo con il penultimo colore della stessa palette, un marrone cioccolato che vira al freddo: mi mantengo verso l'esterno per non togliere luminosità all'occhio.



Poco più su della piega sfumo un color caramello che prendo da una palette di Elf super economica e anche ben scrivente. La palette di Catrice non ha colori caldi e io volevo riscaldare un po' il tutto per armonizzare il make up al mio colorito leggermente più abbronzato del solito.


Dopo aver visto questa foto, sicuramente vi starete chiedendo: "non potevi usare direttamente questa di Elf?!". Purtroppo no, perché (mi rendo conto che non si capisce dalla foto) i marroni più scuri sono scintillanti; solo i colori più chiari sono mat.

Passo alla parte più delicata, l'eyeliner, che ho deciso di applicare molto allungato (o almeno più del solito). E' di L'Oreal e me l'avete visto usare già qui.


E per finire tanto mascara, anche sulle ciglia inferiori, per smorzare leggermente l'effetto allungato dato dall'eyeliner e aprire lo sguardo. Si tratta di uno dei miei top, il Sexy Pulp di Yves Rocher, che ha soppiantato ormai da un po' il mio vecchio best, il Pupa Vamp!


Ecco a voi il risultato:




Che ne pensate? Vi piace il contrasto tra i due marroni nella piega? Voi cosa avreste cambiato?





sabato 29 agosto 2015

[Rewiew] Kiko Double Touch Lipstick n.103

Ciao a tutte!
Stamani vi parlo di uno dei miei top di sempre.
Si tratta di quel rossetto che uso quando mi occorre che non svanisca o migri oltre il contorno labbra e che infatti non mi delude mai!

Vi presento (ma magari molte lo conosceranno già) il Double Touch Lipstick n.103 Rosa Fragola, un rossetto liquido a lunga tenuta di Kiko.


Promette di durare 10 ore e... lo fa
Potete mangiarci su e non va via finché non lo struccate a casa.
Posso dirvi che non è lo stesso per tutti i colori, questo credo sia il migliore in fatto di durata. Ho anche il n.115 Rosa rododendro (lo indosso qui) e il n.107 Rosa ballerina, ma - specialmente l'ultimo - non reggono così tanto.

Si presenta con doppio prodotto: una base colorata, che è quella che si aggrapperà saldamente alle labbra, e un top coat lucido e incolore, che idrata e rende le labbra voluminose ma andrà lentamente a svanire.





Scusate la manicure da cambiare! ;-)

Comunque, applicando la base avrete un risultato completamente matte e sentirete le labbra tirare leggermente: è l'azione del fissaggio del colore.


Quando sarà completamente asciutto, potete passarci su il lucidalabbra e otterrete questo:


Il lucidalabbra andrà a esaltare il colore, nonché a dare un aspetto super uniforme e voluminoso. Questo andrà via durante la giornata (circa dopo 2 ore dopo l'applicazione), ma potete riapplicarlo se vi piace l'effetto. Quando svanisce, l'effetto è quello di un rossetto mat, ma vi consiglio di applicare il top coat già dall'inizio perché serve in qualche modo a evitare che si rovini la base e perché vi sentirete le labbra secchissime (cosa che non succede quando invece va via da solo).

Non può considerarsi una tinta, perché non lascia le labbra tinte quando va via. Semplicemente NON VA VIA perché forma una 'patina' di colore incollata alle vostre labbra. Quando la struccate, sotto non rimane niente.

Che ne dite? Io lo trovo spettacolare!
E' un nude che esalta le mie labbra, rendendole più colorite ma non eccessivamente, e lo trovo perfetto, ad esempio, per una giornata di commissioni in cui non si ha il tempo di rifarsi il trucco.





venerdì 28 agosto 2015

[Rewiew] Salviettine struccanti "Acqua alle Rose" Roberts

Ciao a tutte!
Manco da 10 giorni, lo so... Ma è stato un periodo frenetico per me... e ancora non è finito!
Comunque, oggi voglio parlarvi di un prodotto che mi ha piacevolmente stupito: le salviettine struccanti "Acqua alle Rose" della Roberts.


Premetto che non sono mai stata amante delle salviette struccanti perché in genere tendono a bruciare, essendo troppo aggressive.
Attirata dalla splendida confezione (perché l'occhio vuole la sua parte!), mi sono soffermata a leggere e, dopo aver visto le scritte «95 % ingredienti di origine naturale» «senza alcool», ho deciso di dar loro una chance.


Aprendo la confezione, non solo ho scoperto la trama "puntinata" delle salviette («promettenti», ho pensato!), ma mi ha subito colpito piacevolmente il profumo di rose... manco fossi entrata in un roseto, insomma! 


La prima cosa che ho notato al tatto è la poca umidità delle salviette, che mi ha spinto a pensare che non fossero abbastanza detergenti.
Ma appena le ho testate... rivelazione!
Struccano bene, delicatamente, SENZA BRUCIARE, anche il mascara e il make-up waterproof!
E lasciano la pelle idratata... anche se poi io comunque applico un tonico (infatti sul retro della confezione consiglia di usare quello della stessa linea).


Le cose carine che promette sulla confezione sono assolutamente rispettate!
Credo di aver trovato le mie salviette struccanti ideali!




martedì 18 agosto 2015

Mogano is the new black!

No, non c'è scritto da nessuna parte (solo nel titolo), ma è davvero uno splendido colore il mogano!
Non appena l'ho visto sul catalogo di Yves Rocher, l'ho ordinato e sono rimasta contenta.
Vi avevo detto che ve l'avrei mostrato nel post sui miei smalti preferiti ed eccomi qui a mantenere la promessa.


E' un bordeaux che vira più al marrone e che trovo davvero particolare e fine.


Fa parte della nuova collezione di smalti, che sono coprenti e brillanti. L'ho pagato solo 2,95 €.


"Acajou" in francese vuol dire appunto "mogano". Come potete vedere dall'etichetta, il flaconcino contiene 5 ml di prodotto.


Non è un colore piatto, ma vibrante di sfumature a seconda della luce.

Vi piace?
Io me ne sono innamorata!

sabato 15 agosto 2015

Make up da sera verde smeraldo

Ciao a tutte e buon Ferragosto!
Oggi ho pensato di mostrarvi il make up che ho realizzato su di me ieri sera, cercando di spiegarvelo anche se non avevo previsto di farne un tutorial e quindi non ho le foto step by step.


Avevo già postato su instagram ciò che ho utilizzato, perché l'idea mi era venuta già di mattina. Vi posto la foto anche qui: 


L'ombretto "principe" di questo make up occhi è di Kiko, il Cream crush lasting colour eyeshadow n.16 Verde smeraldo perlato. 
Quindi abbiamo il Kiko Infinity eyeshadow n.295 Nero intenso mat, l'eyeliner di L'oreal,'So couture superliner'; 
il mio mascara top di Yves Rocher, il Volume Elixir;
sulle labbra il rossetto Yves Rocher brillantezza vegetale n.21 Litchi;
sul viso il blush Yves Rocher n.21 medium abricoté
 e un illuminante di Elf sui toni dell'oro (che in estate è l'ideale). 
Al trucco ho abbinato degli orecchini in uncinetto che, come vi ho spiegato qui, sono una delle mie passioni.

Ed ecco il risultato:


Ma adesso passiamo a vedere come ho fatto!

1) Per prima cosa ho applicato con un pennello piatto l'ombretto verde smeraldo evitando di toccare l'angolo interno dell'occhio. L'ho applicato anche sotto la rima inferiore in una linea bella spessa e ben sfumata. Si tratta di un ombretto cremoso, ma che una volta applicato diventa setoso, quasi in polvere. Essendo ad alta tenuta mi ha fatto anche da primer per gli altri ombretti.


2) Quindi sono andata nell'angolo esterno con il nero, che è rigorosamente mat ed è anche abbastanza scrivente, e l'ho sfumato verso l'interno, fino a farlo fondere con il verde e creare un colore di transizione. Si tratta semplicemente di saperlo dosare, perché ormai il verde si era asciugato e non poteva avvenire una vera e propria 'fusione': quindi ne ho applicato di più verso la fine e di meno nel punto in cui si incontrava con il verde. 
Ne ho applicato anche una riga sopra il verde che ho messo sotto la rima inferiore, ma senza coprirlo e mantenendomi lungo l'attaccatura delle ciglia.

3) Quindi ho sfumato tutto nella piega dell'occhio con un ombretto color caramello che ho preso da una palette di nudi di Elf, per riscaldare e rendere più armonioso il tutto.

4) Ho preso allora l'eyeliner e l'ho steso a partire dalla sfumatura del verde (non dall'inizio dell'occhio) in modo sottile, fino ad allargarmi in una virgola spessa in corrispondenza dell'ombretto nero. Questo mi è servito a dare un po' di definizione al trucco e all'occhio, per uno sguardo felino. L'eyeliner, oltre ad essere waterproof, è molto semplice da usare per la sua punta affilata (non è in feltro, sono setole, ma è molto compatta).



5) Ho applicato un punto luce nello spazio che avevo lasciato nell'angolo interno con un ombretto dorato che ho preso dalla stessa palette di Elf che ho menzionato prima, ma che avrete sicuramente singolo o contenuto in altre palette.

6) Ho applicato una matita nera waterproof all'interno dell'occhio per dare maggiore profondità. Ne ho usata una che ho dimenticato di inserire nella foto, ma che è uno dei miei prodotti preferiti ed è di Yves Rocher. Nei miei must have per l'estate vi ho parlato di sua sorella turchese.

7) E, per finire, il mascara, che allarga lo sguardo nonostante il nero di eyeliner, ombretto e matita. Anche questo di Yves Rocher, è in grado di raccogliere le ciglia più piccole all'interno dell'occhio e dona volume e lunghezza senza fare grumi. Contiene peptidi di ibisco che rafforzano le ciglia dall'interno ed anche per questo è diventato uno dei miei preferiti. Vedete anche me nello specchio, tutta concentrata a mettere a fuoco, e la confusione della mia scrivania, con un orsetto e una candela in vasetto.


Dicono che sugli occhi verdi sia meglio evitare trucchi verdi perché spengono il colore dell'iride, ma a me piace l'effetto.


Voi che ne pensate? Vi piace il risultato?
Ps. Non sono una make up artist, eh!



giovedì 13 agosto 2015

I miei smalti preferiti!

Ciao a tutte!
Oggi, quando ho deciso di mostrarvi i miei smalti preferiti, ho messo in fila sul letto tutti quelli che ho (sono taaanti!) e ci ho messo più di un'ora a sceglierli...
Fin da quando ero una bimba di 8 anni è nata in me una passione esagerata per gli smalti. Ricordo ancora quando macchiavo qualunque cosa su cui appoggiavo le dita, ma soprattutto la gioia di aver concluso le scuole primarie per poter sfoggiare qualsiasi colore (le maestre si sarebbero arrabbiate se avessi sfoggiato un bel fucsia alle elementari!).


La cosa che adoro di più degli smalti è la loro durata, in genere sui 36 mesi, che mi permette di collezionarne tanti senza i sensi di colpa che mi prendono quando acquisto rossetti (che non sempre hanno questa durata).

Non ho mai e ripeto MAI le unghie senza smalto.. Il che è sicuramente sbagliato, ma è più forte di me (non imitatemi!).

Ho deciso di mostrarvi i miei smalti preferiti raggruppandoli in ordine di tonalità:

- i colori nude,


- i colori caldi,


- e i colori freddi/metallizzati.


Ed eccoli nel dettaglio, perché gli swatches sulla carta non rendono per niente!
PS. le foto dello smalto sulle unghie sono state fatte in momenti diversi (perciò le vedete prima lunghe e poi corte). Me le ritrovavo già perché io amo fotografare le mie unghie ogni volta che applico un nuovo smalto (ecco, avete capito il mio grado di "fissitudine").

Yves Rocher n.16 Rose delicat



Yves Rocher n.57 Corail doux


Cristhal nail polish (non si legge più il numero e il nome)


Avon Nailwear pro Coral Reef


Layla Ceramic Effect (non c'è nome né numero)


Bottega verde Mora Succosa (questo profuma anche di mora)


Layla Gel Effect (non c'è nome né numero)


Deborah Shine Tech n.13


Avon Nailwear Pro Wicked (questo lo definirei un "duochrome" che dal nero vira al rosso)


Avon Nailwear Pro Mercury Metal


Kiko Nail Lacquer (non ha né numero né nome)


Essence Special Topper n.15 Glitter on me


Yves Rocher n.93 Argent pailleté (è un top coat, l'ho indossato sopra quello di Kiko che vi ho mostrato prima)


Deborah n.57 Carpe Diem (anche questo è un "duochrome" che dal viola vira al blu/verde)


Yves Rocher n.43 Violine


Abbiamo finito! Ovviamente non smetterò di acquistare smalti e ce ne saranno sempre nuovi di cui mi innamorerò (proprio stamani ne ho ordinato uno di Yves Rocher che dal catalogo sembra stupendo... magari ve lo mostrerò!). 
Fatemi sapere se ce n'è uno tra questi che ha colpito anche voi o che possedete anche voi... Svelatemi qual è il vostro smalto preferito!
Ah... ovviamente questi smalti li ho scelti non solo per il colore ma anche per coprenza e durata ottime! 
A presto! 

domenica 9 agosto 2015

I prodotti finiti del periodo + rewiew

Ciao a tutte!
Ho messo da parte un po' di prodotti che ho terminato in questo periodo e adesso sono pronta a parlarvene :-)

Iniziamo da quello che più ho adorato: la maschera viso al cocco della Montagne Jeunesse.


Io amo il cocco e di conseguenza il profumo che questa maschera emana e che sento immensamente dovendola applicare anche sotto e sopra al naso. 
Ricca di acqua di cocco fresco e di burro di karité, questa maschera, dalla consistenza assai cremosa, è super idratante, una vera coccola per il viso.
La confezione raccomanda di sciacquare il viso con acqua tiepida, e poi applicarla maschera, quindi lasciarla asciugare per 10-15 minuti e infine risciacquare. 
Effetto garantito: la pelle appare subito fresca e liscissima! Altro punto a suo favore gli ingredienti naturali, e quindi l'ottimo INCI
L'ho acquistata a solo 1,75 € su Maquillalia e sono riuscita a farne ben 4 utilizzi (15 ml)... straordinario, no? La ricomprerò!

Passiamo adesso a un altro prodotto per la pelle del viso: il gel detergente purificante Yves Rocher.


Questo gel contiene granulini di nocciolo di albicocca che fanno da leggero scrub, polpa d'aloe vera che è un ottimo depurativo e lenitivo e acido salicilico che combatte efficacemente l'acne papulo-pustolosa di lieve e moderata entità.
Fa parte della linea "Pure System", dedicata appunto alle pelli miste o a tendenza acneica. Contiene 125 ml di prodotto e costa 7,95 € (ma è spesso scontato). Non va usato tutti i giorni e va alternato a prodotti idratanti (come la maschera di cui sopra) per una pelle liscia e purificata. Ricordate che l'abuso di prodotti specifici per le imperfezioni dovute all'eccesso di sebo non fa che peggiorare il problema: bisogna sempre usarli moderatamente!
Mi ci sono trovata davvero bene, pur non avendo l'acne, e lo ricomprerò (della stessa linea uso, tra l'altro, anche la maschera e la lozione).

Tocca adesso ad una terra, quella compatta di Astra.


Da vera e propria amante della terra per scolpire il mio viso, sono riuscita a terminarne una!
Completamente opaca, ma non eccessivamente fredda, è molto setosa e scrivente. L'ho pagata sui 2 euro e non ricordo se era scontata o meno. Per quanto l'ho pagata è ottima, l'unica pecca è la durata non proprio eccelsa, ma tre ore resiste tranquillamente. Non la ricomprerò perché vorrei trovare di meglio, ma non è male.

Quindi passiamo ad un mascara volumizzante di Mediterranea, l'Espansione 3D.


Un mascara buono, certo, ma che non è finito tra i miei preferiti in assoluto. Grazie allo scovolino fitto e cicciotto riesce a dare volume senza creare grumi, ma non fino al punto che dico io.
Contiene olio d'oliva, pantenolo e vitamina E, che proteggono e fortificano le ciglia mantenendole sane ed elastiche. Contiene inoltre polimeri vinilici che rilasciano in superficie un sottilissimo film protettivo, che garantisce una maggiore tenuta del prodotto evitando che coli o si sgretoli. L’intervento del carbon black, un pigmento nero di intensità superiore, assicura un colore saturo e profondo.
Lo trovate sul sito scontato a 7,20 €, anziché 18,50 €... fateci un pensierino!

Per gli occhi anche il prossimo prodotto terminato: l' Ultra fine ink eyeliner waterproof di Catrice.


L'ho acquistato a circa 3 euro su Maquillalia e ci ho messo un po' per finirlo perché non uso molto l'eyeliner in generale, ma non si è seccato. 
Non sbava nemmeno col sudore, ma a differenza di quello Kiko di cui ho parlato nei miei must have per l'estate, ha il pennellino più grosso e quindi meno preciso e tende a sgretolarsi. Nulla di troppo grave però, è comunque un buon prodotto!

Quindi passiamo ad uno struccante apposito per i prodotti waterproof: il bifasico di Yves Rocher.


Lo 'Struccante Rapido Occhi' elimina rapidamente qualsiasi traccia di make-up, senza bisogno di risciacquo. Io però lo faccio, perché non sopporto la sensazione oleosa che lascia sugli occhi.
Si applica tramite un batuffolo di cotone, dopo averlo agitato per bene per emulsionare le due sostanze (quella acquosa e quella oleosa) che lo compongono. Costa 4,95 € ed è un bestseller di Yves Rocher per quanto è efficace!

Per finire uno dei miei prodotti top da quando l'ho scoperto: lo shampoo secco Volume XXL di Batiste.


Da 40 anni la marca americana Batiste produce specificamente shampoo secco e lo fa in modo eccelso. Questo qui, oltre ad assorbire il sebo che sporca le radici dei miei capelli grassi a soli 2 giorni dal lavaggio, dona volume ai capelli e ritarda il momento dello shampoo di almeno 2 giorni. Costa sui 3 euro ed è il mio alleato quando vado di fretta! Lo amo!

E voi li avete mai provati questi prodotti? Cosa ne pensate?